Background Image Background Image Background Image

valori che crescono nel tempo

News & Commenti mensili

18/05/2022

Commento mensile aprile 2022

Popso (Suisse) Investment Fund SICAV

Macro e Asset Allocation
 

USA

Negli Usa gli indici ISM di aprile pubblicati hanno evidenziato un calo inatteso sia per la componente industriale che per quella dei servizi, pur rimanendo entrambi abbondantemente sopra a 50 (rispettivamente 55.4 e 57.1). Prosegue il calo del sotto-indice dei nuovi ordini industriali a 53.5, mentre il sotto-indice relativo all'occupazione passa da 56.3 a 50.9. A tal proposito, l'Employment Report di aprile ha mostrato che la formazione di posti di lavoro procede solida (428k non-farm payrolls vs attese a 380k), sebbene il tasso di disoccupazione sia salito al 3.6% (ciò deriva dal fatto che si tratta di due sondaggi separati). Per ora comunque le preoccupazioni sul mercato del lavoro sembrano premature. Stupisce la buona tenuta a marzo del mercato immobiliare, con nuovi cantieri e nuovi permessi di costruzione stabili, contro attese di moderato calo. A preoccupare invece è il dato dell’inflazione di aprile che, con un +8.3% su base annua, è salita ancora più delle attese (+8.1%).
 

EUROZONA e SVIZZERA

Nella Zona Euro l'indice S&P Global Eurozone Manufacturing PMI di aprile ha fatto segnare 55.5, dato in lieve calo rispetto al dato precedente di 56.5. Lo stesso PMI relativo ai servizi è invece cresciuto a 57.7 da 55.6. Scendono invece su tutta la linea (servizi, industria, consumatori) i sondaggi di fiducia di aprile della Commissione Europea. La disoccupazione a marzo è stabile al 6.8%, mentre sia le vendite al dettaglio che la produzione industriale sono scese a marzo nel paragone con febbraio. Con un PPI yoy che fa segnare a marzo +36.8%, non è così lontana la condizione di stagflazione, nonostante i buoni PMI.
 

ASIA

In Cina la produzione industriale è cresciuta del +5% yoy (attese a +4%) e le vendite al dettaglio sono invece calate del -3.5% yoy (attese a -3%). I dati mostrano che l'economia cinese continua ad avere problemi nonostante la spinta a livello di investimenti fissi: i consumi risentono delle misure anti-Covid e nei dati di aprile sarà ancora più evidente, mentre l'immobiliare è ancora in grossa difficoltà. Questa situazione sta portando debolezza alla valuta cinese e per questo motivo la Cina ha tagliato di 1% le riserve in valute estere delle banche. I PMI Manufacturing sono scesi ampiamente sotto a 50, mentre quelli sul lato servizi sono letteralmente crollati in area 40 per effetto dei lockdown nelle principali città del paese.

Cliccate qui per leggere l’intero commento >>

 

14/04/2022

Commento mensile marzo 2022

Popso (Suisse) Investment Fund SICAV

Macro e Asset Allocation
 

USA

Dagli Usa continuano ad arrivare prove in favore di una crescita industriale ancora robusta, come testimoniato dai sondaggi di attività nazionali (S&P Us Composite PMI preliminare di marzo) e regionali, generalmente risultati in crescita e molto superiori alle attese. Anche il mercato del lavoro conferma l’ottimo stato di salute dell’economia Usa, con «jobless claims» estremamente bassi e nuove opportunità di lavoro ancora molto elevate. Ci sono però due fronti che stanno lanciando qualche segnale di deterioramento della situazione. Il primo è quello delle vendite al dettaglio. Con una Consumer Confidence a livelli storicamente molto bassi (U. of Mich. Cons. Conf. 59.4 a marzo), è difficile immaginare che i consumi dei prossimi mesi possano mantenersi sui recenti livelli molto elevati, anche se i risparmi delle famiglie sono robusti. In secondo luogo, il settore immobiliare inizia a risentire del livello elevato dei tassi d’interesse. Sia a gennaio che a febbraio, infatti, le vendite di case sia nuove che già esistenti sono calate (mese su mese) più delle attese. In particolare a febbraio il calo è brusco e imputabile ai maggiori costi di finanziamento.
 

EUROZONA e SVIZZERA

Nella Zona Euro i PMI di S&P Global (ex Markit) hanno rilevato per ora a sorpresa una discreta tenuta della fiducia delle imprese europee, nonostante la guerra in Ucraina, con l’Eurozone Manufacturing di marzo a 56.5 (febbraio a 58.2). Per contro, sondaggi come l’IFO German Business Climate o l’Italian Manufacturing Confidence (fonte Istat) sono risultati in forte calo a marzo.
In Svizzera l’inflazione è cresciuta del 2.4% su base annua mentre il mercato del lavoro ha tenuto bene, con una disoccupazione che si è attestata al 2.2%.
 

ASIA

In Cina il congresso del partito comunista ha stabilito obiettivi di crescita per il 2022 (Pil 5.5% yoy) che non saranno facili da raggiungere, soprattutto alla luce degli ultimi PMI di marzo scesi sotto quota 50 e dei recenti lockdown per i focolai di Covid. È prevedibile quindi che dovranno essere prese ulteriori misure concrete di stimolo all’economia.

Cliccate qui per leggere l’intero commento >>

 

Video

16/02/2022
Popso (Suisse) Investment Fund SICAV

Valori che crescono nel tempo, da oltre 20 anni.

Gamma

Classe di attivi

Classe di attivi

Divisa

Divisa

Stile

Stile

Regione

Regione

Politica dei dividendi

Politica dei dividendi
up-button